Lux Chieti official logo - bianco

I COMUNICATI UFFICIALI DELLA CHIETI BASKET 1974

Chieti cade nel finale, è San Severo ad andare a Lignano

Set 19, 2021 | Partite

Chieti cade nel finale, è San Severo ad andare a Lignano

Le prime fasi di gara vedono una San Severo precisissima da oltre l’arco e dopo poco meno di 4 minuti di gioco, coach Maffezzoli è costretto a chiedere un minuto di sospensione sul 15-5.
Chieti prova a ricucire il gap ma, complici le cattive percentuali a cronometro fermo (5/8) e alcune sbavature in fase difensiva, la prima frazione si chiude sul 22-16.

Chieti riparte subito forte e agguanta il pareggio sul 27-27 a 04:49 dalla pausa lunga. Gli uomini di coach Maffezzoli stringono le maglie in difesa e alzano le proprie percentuali da oltre l’arco e, con Meluzzi e Jackson, firmano un importante parziale di 3-11, costringendo coach Bechi a chiamare il minuto di sospensione a 02:59 dall’intervallo (32-38). San Severo prova a ridurre il proprio svantaggio ma Chieti risponde colpo su colpo e, al 20’, il punteggio è fisso sul 36-42 (8 Sabin, 10 Meluzzi).

L’avvio della terza frazione di gioco vede un Sabin indemoniato che, con 7 punti consecutivi, riporta il match in parità 43-43 a 07:23 dall’ultimo mini intervallo. Una bomba di Meluzzi e un 2+1 di Ancrum, però, costringono coach Bechi al timeout (43-49). L’aggressività difensiva del team pugliese inceppa gli ingranaggi offensivi dei teatini e i padroni di casa agguantano la parità sul 52-52 a 01:36 dall’ultimo mini break. I tiri liberi di Meluzzi fissano al 30’ il punteggio sul 54-56.

I biancorossi avrebbero l’opportunità di allungare con Woldetensae in lunetta (fallo subito su azione di tiro più tecnico alla panchina) ma la mano dell’ex Virginia trema (1/3) e San Severo, trascinata dal solito Sabin, rimette la partita in parità e costringe coach Maffezzoli al minuto di sospensione (06:54 dal termine del match). Entrambe le difese ora prevalgono sugli attacchi e Chieti, grazie ad alcuni giri dalla lunetta e al lay up di Meluzzi, costringe coach Bechi a chiamare timeout e si porta sul +5 62-67 a 04:17 dalla fine dell’incontro. L’Allianz esce galvanizzata dal minuto di soapensione e, grazie alla tripla di Serpilli e ai quattro punti di fila di Tortù, il match torna nuovamente in parità (69-69). La compagine teatina non riesce più a vedere il canestro e San Severo, di nuovo con un sontuoso Ty Sabin (autore di 27 punti e del 4-0 di parziale finale), vince l’incontro per 73-69.

Allianz Pazienza Cestistica San Severo 

Sabin 27, Berra 5, Tortù 16, Bertini 0, Serpilli 10, Piccoli 0, Moretti 6, Petrushevski 0, De Gregori 4, Fatone NE, Chiapparini 2, Sabatino 3. 

Lux Chieti Basket 1974

Amici 4, Jackson 10, Ancrum 18, Woldetensae 5, Dincic 1, Graziani 5, Bartoli NE, Aromando 22, Meluzzi 17, Cocciaretto NE, Tsetserukou 7.

Federico Ionata

Staff comunicazione Lux Chieti Basket 1974

Ultimi ARTICOLI

Una solida Mokambo si impone all’Estra Forum

Una solida Mokambo si impone all’Estra Forum

Una Mokambo tutto cuore sbanca Chiusi e ribalta la differenza canestri. I teatini possono vantare ben 5 uomini in doppia cifra (10 punti per Mastellari e Bartoli, 12 per Serpilli, 13 per capitan Ancellotti e 18 per Jackson), ai padroni di casa non basta un super Utomi...

Ci stiamo preparando per fare del nostro meglio

Ci stiamo preparando per fare del nostro meglio

Tutto è ormai pronto per l’importantissimo match contro Chiusi. Insieme a coach Rajola, abbiamo analizzato i nostri prossimi avversari. Altra domenica, altra trasferta, altro match di vitale importanza. Cosa si aspetta dal match contro Chiusi? Purtroppo non siamo...

A Chiusi per un match di vitale importanza

A Chiusi per un match di vitale importanza

Dopo il finale amaro di San Severo, per la Mokambo è già tempo di prepararsi per il prossimo delicato impegno esterno: domenica 5 febbrario, alle ore 18:00, si giocherà l’attesissimo match contro la San Giobbe Chiusi. La compagine toscana al momento vanta 14 punti in...

La Mokambo crolla nel finale, è San Severo a festeggiare

La Mokambo crolla nel finale, è San Severo a festeggiare

I biancorossi, dopo essere stati avanti per larghi tratti del match, tornano a mani vuote dal PalaFalcone e Borsellino. Ai teatini non bastano i 18 punti di Roderick, per i padroni di casa il top scorer è Raivio (18 punti). L’avvio di gara vede una San Severo brava...