Lux Chieti official logo - bianco

I COMUNICATI UFFICIALI DELLA LUX CHIETI BASKET

Chieti risponde presente!

Ott 24, 2021 | Campionato

Chieti risponde presente!

Cuore, grinta, muscoli e fosforo: sono questi gli ingredienti della prima vittoria stagionale della Lux Chieti Basket 1974.
Prestazione sontuosa da parte degli uomini di coach Maffezzoli, ablissimi a bloccare le principali bocche da fuoco offensive della compagine toscana. Sugli scudi un monumentale Meluzzi (23 punti) ed un solido Jackson (doppia doppia condita da 17 punti e 13 rimbalzi, di cui 5 offensivi), agli ospiti non basta una buona prova di Ancellotti (13 punti e 9 rimbalzi).

Avvio di gioco con le difese che prevalgono nettamente sugli attacchi. Chieti è brava a marcare a zona e Jackson è lesto a catturare diversi rimbalzi offensivi (4, di cui 6 totali) e, a 02:58 dalla fine del primo quarto, il risultato è di 10-9. La fine del periodo sorride però agli ospiti che, grazie a diversi 2+1 che hanno premiato i totem toscani e, con un Fratto in gran spolvero (8 punti in soli 2 minuti e 24 di gioco), costruisce un parziale importante (2-11): al decimo, il tabellone recita 12-20.

La seconda frazione si apre con un super break da parte degli uomini di Maffezzoli (9-0) e, con un ispiratissimo capitan Meluzzi, in un amen coach Bassi è costretto a chiedere un minuto di sospensione (21-20 a 07:14 dalla pausa lunga). Gli ospiti dimostrano di essere una grande squadra e di essere primi in classifica non per caso: un controparziale targato Pollone-Wilson-Musso conduce gli ospiti sul 21-28 a 03:40 dall’intervallo lungo. Chieti prova a rispondere con Bartoli e Jackson ma Wilson e Criconia non stanno a guardare, costringendo coach Maffezzoli a chiamare timeout a 01:48 da fine quarto (25-33). Meluzzi (15 punti in poco più di 18 minuti) segna l’ennesimo appoggio al tabellone ma quattro punti di fila di Ancellotti fissano il punteggio sul 27-37 in favore del team chiusino.

L’inizio di terzo quarto è scosso solo dalla tripla di Meluzzi e, dopo poco più di due minuti dall’avvio della frazione, coach Maffezzoli sospende il gioco per parlarne con i suoi (30-37). Chieti continua a macinare gioco e con un Jackson in gran forma e una tripla di Graziani, agguanta la parità sul 37-37 a 05:45 dall’ultimo mini break. Ancellotti e una bomba di Musso provano a tarpare le ali ad Amici e compagni ma i biancorossi corrono e difendono forte, toccando il vantaggio con un super contropiede concluso da Rebec (46-44 a 03:01 dal termine del terzo quarto). Chiusi reagisce con il fallo su tiro da 3 Raffaelli e la bomba di Criconia ma un arrembante Jackson suona la carica per i suoi: il terzo parziale si conclude sul 51-52.

Il quarto periodo si apre con un super avvio di Chieti targato Woldetensae, Meluzzi e Tsetserukou, intervallato solo dal canestro da due di Criconia: a 06:56 dal termine della contesa coach Bassi è costretto a chiedere un minuto di sospensione sul 59-54. Ogni pallone ora possiede un peso specifico notevole ed entrambi gli attacchi fanno difficoltà a sbloccarsi. In un amen il team toscano, grazie al suo duo USA Medford-Wilson, riporta il match sul filo dell’equilibrio, con coach Maffezzoli che vuole parlarne con i suoi (59-58 a 04:10 dal termine del match). Chieti serra i ranghi in difesa e Jackson e Meluzzi aumentano il margine di vantaggio dei teatini: a 33 secondi dal termine della contesa, coach Bassi chiama timeout sul 66-58.
La tripla di Medford è tardiva e Wilson dalla lunetta grazia la difesa teatina (1/2): in virtù dei tiri liberi di Meluzzi e Amici e del canestro finale di Rebec, è Chieti ad esultare al quarantesimo (70-62).

LUX CHIETI BASKET 1974 – UMANA CHIUSI 70-62 (12-20; 27-37; 51-52)

LUX CHIETI BASKET 1974 70:
Jackson 17, Amici 4, Meluzzi 23, Woldetensae 5, Graziani 5, Caggiano NE, Bartoli 4, Cocciaretto NE, Tsetserukou 6, Rebec 6.
Coach: Maffezzoli

UMANA CHIUSI 62:
Criconia 8, Musso 9, Ancellotti 13, Medford 5, Fratto 8, Mei 0, Biancotto 0, Wilson 11, Raffaelli 5, Pollone 3.
Coach: Bassi.

Federico Ionata

Staff Comunicazione Lux Chieti Basket 1974

Ultimi ARTICOLI

Scafati sbanca il PalaTricalle

Scafati sbanca il PalaTricalle

Una coriacea Lux è costretta a deporre le armi contro la capolista Scafati. Gli uomini di coach Maffezzoli si arrendono ai centimetri (30 rimbalzi a 52) e al talento di Cucci e soci. Non basta l'ottima prestazione del neoacquisto Lips (17 punti), per gli uomini di...

Intensità e spirito di sacrificio

Intensità e spirito di sacrificio

Dopo il passo falso con Ravenna, coach Maffezzoli ci parla del momento attuale in casa Lux, di Karl Johan Lips e ci introduce al prossimo match casalingo contro la Givova Scafati. Coach, cosa non le è piaciuto della prestazione esterna contro Ravenna? Prendendo come...

Karl Johan Lips è un nuovo giocatore della Lux

Karl Johan Lips è un nuovo giocatore della Lux

La Lux Chieti Basket 1974 è lieta di comunicare l’ingaggio di Karl Johan Lips, ala di 199 centimetri. Nato a Viimsi il 20 Luglio 1996, Karl esordisce in A1 estone all’età di 18 anni con la canotta dell’Avis Utilitas Rapla, team per il quale militerà per tre...

Sfida alle zone alte

Sfida alle zone alte

Archiviato il passo falso esterno contro l’Orasì Ravenna, per la Lux non c’è tempo per recriminazioni: domenica al PalaTricalle sarà di scena l’interessantissimo match contro la Givova Scafati. Il team campano, dopo aver concluso gli scorsi playoff al di sotto delle...