Lux Chieti official logo - bianco

I COMUNICATI UFFICIALI DELLA LUX CHIETI BASKET

Chieti si arrende ai centimetri di ravenna

Nov 14, 2021 | Campionato

Chieti si arrende ai centimetri di ravenna

Una buona Chieti è costretta ad arrendersi allo strapotere fisico di Ravenna. L’assenza di Jackson ha avuto un peso rilevante ai fini del risultato, con i padroni di casa che hanno giganteggiato a rimbalzo offensivo (18 contro i 2 raccolti da Amici e soci). Il top scorer dei biancorossi è il solito capitan Meluzzi, autore di 17 punti mentre per i romagnoli il migliore in campo è stato Tilghman (20 punti e tantissime giocate di spessore).

La gara è vibrante sin dalle prime battute, con Chieti che parte bene grazie ad un ispiratissimo Dincic (2-7 dopo poco più di 3 minuti dall’avvio di gioco) ma Ravenna risponde presente, costruendo con nutriti rimbalzi d’attacco (8 in 10 minuti) tutto il suo fatturato offensivo: a 03:05 dal primo mini intervallo, coach Maffezzoli chiama il suo primo timeout (10-11).
Meluzzi porta Chieti ad un possesso pieno di vantaggio (10-13) ma le due bombe consecutive di Cinciarini portano i padroni di casa al massimo vantaggio (16-13), con l’ex di giornata Rebec che rende il passivo meno pesante al termine del primo quarto (16-15).

L’avvio di secondo quarto è puro spettacolo per il team biancorosso, bravo ad attaccare il ferro con Tsetserukou e Dincic, a stringere le maglie in difesa e a concretizzare una super azione con una tripla di Woldetensae (20-24). Chieti continua a pigiare il piede sull’acceleratore e, complice un antisportivo fischiato a Sullivan, i teatini si portano sul 20-28, costringendo coach Lotesoriere a chiedere un minuto di sospensione a 04:47 dalla pausa lunga.
La reazione dei padroni di casa è però veemente e, in un amen, si portano sul 30-28.
Chieti, con Dincic e Tsetserukou fermi per due falli, schiera Amici da 5 e soffre le lunghe leve dei romagnoli: complice un antisportivo fischiato allo stesso Amici, i giallorossi volano alla pausa lunga sul + 6 (36-30).

Cinciarini porta i padroni sul massimo vantaggio (38-30) ma Chieti reagisce d’orgoglio e conclude un importante parziale di 7-0 grazie ai liberi di Meluzzi (38-37 dopo poco meno di due minuti di gioco).
I ritmi di gara aumentano e Ravenna ne approfitta ghiottamente, costringendo coach Maffezzoli al timeout (45-40 a 05:13 dall’ultimo mini intervallo).
Sullivan in lunetta e Denegri da oltre l’arco consegnano a Ravenna la doppia cifra di vantaggio (50-40 a 04:12 dalla fine del terzo quarto). Chieti prova a ricucire il gap ma Ravenna risponde colpo su colpo ai teatini e, al trentesimo, il risultato è ancorato sul 54-47.

Chieti parte in attacco con le polveri bagnate e Ravenna, grazie anche ad un tecnico fischiato alla panchina e ad un Denegri on fire, trova un nuovo massimo vantaggio (60-47).
La Lux continua la sua prestazione di grande abnegazione difensiva e grazie ad un ottimo Dincic e ad un più che volitivo Bartoli, costringe coach Lotesoriere a chiamare timeout a 06:31 dal termine della contesa (62-53). Ravenna in un amen segna una tripla allo scadere con Tilghman e, dopo aver recuperato una palla dalla spazzatura, realizza nuovamente con Sullivan, costringendo un imbufalito coach Maffezzoli a chiedere un nuovo minuto di sospensione sul 67-53.
Il margine costruito dai padroni di casa è incolmabile e, nonostante Chieti disputi una partita di grande abnegazione, è costretta ad arrendersi all’Orasì Ravenna: al quarantesimo il punteggio è di 83-64.

Orasì Ravenna – Lux Chieti Basket 1974 83-64 (16-15; 30-36; 54-47)

Orasì Ravenna 83: Denegri 15, Cinciarini 13, Tilghman 20, Gazzotti 4, Simioni 8, Sullivan 16, Berdini 2, Laghi 0, Giovannelli 3, Arnaldo 2, Oxilia 0, Ciadini NE. 

Lux Chieti Basket 1974 64: Woldetensae 5, Amici 5, Bartoli 6, Graziani 4, Rebec 6, Caggiano NE, Dincic 15, Cocciaretto NE, Meluzzi 17, Tsetserukou 6. 

Federico Ionata – Staff Comunicazione Lux Chieti Basket 1974

Ultimi ARTICOLI

Scafati sbanca il PalaTricalle

Scafati sbanca il PalaTricalle

Una coriacea Lux è costretta a deporre le armi contro la capolista Scafati. Gli uomini di coach Maffezzoli si arrendono ai centimetri (30 rimbalzi a 52) e al talento di Cucci e soci. Non basta l'ottima prestazione del neoacquisto Lips (17 punti), per gli uomini di...

Intensità e spirito di sacrificio

Intensità e spirito di sacrificio

Dopo il passo falso con Ravenna, coach Maffezzoli ci parla del momento attuale in casa Lux, di Karl Johan Lips e ci introduce al prossimo match casalingo contro la Givova Scafati. Coach, cosa non le è piaciuto della prestazione esterna contro Ravenna? Prendendo come...

Karl Johan Lips è un nuovo giocatore della Lux

Karl Johan Lips è un nuovo giocatore della Lux

La Lux Chieti Basket 1974 è lieta di comunicare l’ingaggio di Karl Johan Lips, ala di 199 centimetri. Nato a Viimsi il 20 Luglio 1996, Karl esordisce in A1 estone all’età di 18 anni con la canotta dell’Avis Utilitas Rapla, team per il quale militerà per tre...

Sfida alle zone alte

Sfida alle zone alte

Archiviato il passo falso esterno contro l’Orasì Ravenna, per la Lux non c’è tempo per recriminazioni: domenica al PalaTricalle sarà di scena l’interessantissimo match contro la Givova Scafati. Il team campano, dopo aver concluso gli scorsi playoff al di sotto delle...