Lux Chieti official logo - bianco

I COMUNICATI UFFICIALI DELLA CHIETI BASKET 1974

La A2 di Chieti è della città e dei suoi tifosi

Apr 14, 2022 | Campionato

La A2 di Chieti è della città e dei suoi tifosi

Al termine della stagione regolare e poco prima della fase ad orologio, abbiamo raccolto con coach Calvani le impressioni in casa Lux vista dei prossimi impegni.

Scoperte le prossime avversarie, cosa si aspetta da questa fase ad orologio?

È un momento delicato per tutte le squadre. A parte Fabriano ed Orzinuovi, tutte giocano per un piazzamento, tutte hanno motivazioni alte, noi per primi. Saranno tutte battaglie decisive.

Dopo un periodo negativo, sono arrivate due vittorie consecutive a dir poco fondamentali: quali sono stati i progressi dei ragazzi?

Avevo visto qualche partita prima del mio arrivo.  Ho le mie idee ma non sta a me giudicare quanto del passato, le cose bisogna viverle in presa diretta. Ritengo che se hai due americani li hai presi perché, mediamente, sono meglio di due italiani, quindi bisogna “sfruttarli” nell’ accezione positiva della parola. Questo ho detto alla squadra e questo è quello che i ragazzi stanno facendo con buona applicazione. Dare profondità all’attacco servendo i nostri due usa, costringe i nostri avversari a coprire un’area più vasta di gioco. Questo ci alleggerisce il gioco perimetrale e da respiro più ampio all’attacco, un vantaggio per tutti. Sarà fondamentale la tenuta e la durezza difensiva, prima di tutto con responsabilità individuali.

Che tipo di avversario è l’Infodrive Capo d’Orlando?

Capo d’Orlando è una squadra camaleontica, può cambiare pelle continuamente durante la gara, abbiamo l’umiltà per rispettarla. Dovremo essere bravi a sfruttare i momenti in cui avranno assetti di squadra a noi vantaggiosi. Ce ne saranno durante tutto l’arco della gara, bisogna essere lucidi e freddi nel coglierli e, considerate le quattro partite che abbiamo fatto con Verona, Ferrara, San Severo e Fabriano, abbiamo dimostrato a noi stessi di avere qualità per competere con chiunque. E partiamo proprio da questo, la consapevolezza e la fiducia di quanto fatto, delle nostre qualità, questo è imprescindibile per affrontare qualsiasi situazione, sempre.

Che prestazione si aspetta dai suoi ragazzi?

I ragazzi hanno estremamente chiara l’importanza di questo primo incontro. Si stanno applicando con grande disponibilità. Io non ho stravolto nulla, solo dato qualche indicazione a vantaggio di tutti. Una migliore visione personale del singolo per se stesso, avvantaggia il contesto di squadra. Ed ognuno sta facendo qualcosa per migliorarsi a livello individuale, piccole cose, semplici, che alla lunga stanno facendo e faranno la differenza. Non guardiamo a lunga distanza, oggi c’è Capo d’Orlando, il presente, il resto sarà il futuro prossimo. Quello che la squadra ha sentito nell’ultima gara casalinga con San Severo, è stata la partecipazione e la spinta dei nostri tifosi. È stata una cosa che abbiamo apprezzato molto e che ci auguriamo poter riavere con ancora più partecipazione sabato contro i nostri avversari. La LegaDue di Chieti è della città e dei suoi tifosi. Sono certo che ci daranno una grande mano nell’arco di questa importante partita di sabato.

Federico Ionata – Staff Comunicazione Lux Chieti Basket 1986

Ultimi ARTICOLI

Dobbiamo lavorare sodo e reagire

Dobbiamo lavorare sodo e reagire

In vista dell'ostica trasferta di Udine, abbiamo scambiato quattro chiacchiere con coach Rajola. Quattro sconfitte negli ultimi 4 turni. Einstein diceva: “La creatività nasce dall’angoscia come il giorno dalla notte oscura. È nella crisi che sorgono l’inventiva, le...

Mokambo al lavoro, arriva la capolista!

Mokambo al lavoro, arriva la capolista!

Dopo il ko esterno contro Ferrara, la Mokambo si prepara a difendere il fortino PalaTricalle contro la corazzata Forlì. La compagine forlivese, al netto di tre vittorie in altrettanti incontri, occupa al momento il primo posto in classifica in coabitazione con Cento...

Ilia Boev è un nuovo giocatore della Chieti Basket

Ilia Boev è un nuovo giocatore della Chieti Basket

Il centro russo di formazione italiana di 208 cm per 110 kg proviene da Cantù (0,8 ppg e 1,5 rpg). Il giovane 2001 prodotto del settore giovanile di Cantù (PGC) arriva in Italia nel 2017 e si è subito messo in mostra nella Next Gen Cup. Nella stagione 2020-2021, il...

Solo vincendo possiamo allontanarci dalla zona playout

Solo vincendo possiamo allontanarci dalla zona playout

Raggiunto dai nostri microfoni dopo il turno di sosta, l’assistant coach Di Paolo inquadra il momento in casa Lux in vista dell’importante sfida casalinga contro San Severo. Come si è allenata la squadra in questa settimana di pausa forzata dall'attività agonistica?...

Lux, sconfitta sanguinosa a Roma

Lux, sconfitta sanguinosa a Roma

La rimonta della Lux si spegne sul più bello: al Palasport città di Frosinone è Roma a trionfare (74-66). Il migliore dei biancorossi, per spirito di sacrificio e vena offensiva, è Amici (21 punti), per i padroni di casa una prestazione monstre di Maglietti (18...

Sfida ai leoni bizantini

Sfida ai leoni bizantini

Archiviato il turno infrasettimanale con il nefasto match contro Forlì, per la Lux è tempo di preparare la prossima difficile sfida: al PalaTricalle Sandro Leombroni infatti andrà in scena l’importantissimo match contro l’Orasì Ravenna. La compagine guidata da coach...

Contro il talento serve un cuore enorme

Contro il talento serve un cuore enorme

Nonostante prosegua il momento non brillante in casa Chieti, non è di certo tempo di leccarsi le ferite: domenica si giocherà contro la corazzata Udine. Il talentuosissimo club friulano, guidato dal guru Bonciolli, è una compagine dall’incommensurabile talento. La...

Blackout fatale, Chieti crolla al PalaLeombroni

Blackout fatale, Chieti crolla al PalaLeombroni

Chieti, complice un quarto quarto finito 18-32, incappa nella quarta sconfitta consecutiva. Per Chiusi, i migliori realizzatori sono Bolpin e Medford (22 punti) , ai teatini non bastano i 19 di Jackson. L’avvio di gioco vede una Mokambo molto cinica, capace di far...

Vogliamo vincere, dobbiamo essere continui

Vogliamo vincere, dobbiamo essere continui

Siamo giunti a mercoledì e tutto è ormai pronto per la sfida di questa sera contro Chiusi. Coach Rajola, dopo una breve analisi del ko di domenica, ci introduce al match odierno. Cosa non ha funzionato nel ko interno contro Rimini? Purtroppo nel primo tempo abbiamo...