Lux Chieti official logo - bianco

I COMUNICATI UFFICIALI DELLA CHIETI BASKET 1974

Lux, sconfitta sanguinosa a Roma

Mar 10, 2022 | Comunicati stampa

Lux, sconfitta sanguinosa a Roma

La rimonta della Lux si spegne sul più bello: al Palasport città di Frosinone è Roma a trionfare (74-66).

Il migliore dei biancorossi, per spirito di sacrificio e vena offensiva, è Amici (21 punti), per i padroni di casa una prestazione monstre di Maglietti (18 punti).  

L’avvio di gara vede le difese prevalere sugli attacchi, penalizzati da percentuali non proprio esaltanti: la Lux si porta sullo 0-4 grazie all’1/2 dalla lunetta di Sims e alla bomba di Amici ma Roma risponde con un contro break di 5-0 firmato Chiumenti e Raspino (5-4 dopo poco più di 3 minuti dall’avvio della contesa).
La Lux però gioca un buon basket di squadra e, grazie al canestro da sotto di Jackson e ai 5 punti di fila di Sims, costringe coach D’Arcangeli al timeout a 04:42 dal termine del primo quarto (5-11).
Roma ritorna a contatto grazie un super Nikolic e, grazie alle triple di Maglietti e Raspino, i padroni di casa si portano per la prima volta in vantaggio al decimo minuto di gioco (19-17).

L’avvio di secondo quarto della Lux è da incubo e Roma, grazie alle bombe di D’Ercole e Maglietti e alla rubata con conseguente lay up del giovane prodotto del settore giovanile della Stella, costringe coach Maffezzoli al timeout dopo meno di 1 minuto e mezzo dalla ripresa delle ostilità (27-17).
La gara procede con la Lux che prova a rientrare e con Roma che è brava a rispondere ad ogni tentativo biancorosso: dopo la tripla Bartoli e prima dei liberi di Dincic, coach D’Arcangeli chiama nuovamente un minuto di sospensione a 02:20 dalla pausa lunga (38-29).
Chieti aumenta i giri in difesa ma non è lucida in fase di possesso e così si giunge al 38-30, a meno di un minuto di gioco dal termine del secondo quarto.
Roma continua ad approfittare della scarsa verve realizzativa di Chieti e, con l’1/2 dalla lunetta di Raspino, con il 2+1 non realizzato di Barbante e con la gita in lunetta di Visentin si porta all’intervallo lungo sul +13 (43-30).

La ripresa di gara è vibrante, Raspino e Nikolic realizzano per i capitolini mentre è Amici a portarsi sulle spalle il peso dell’attacco biancorosso: dopo poco più di 4 minuti di gioco la Stella Azzurra chiama timeout (48-39).
La gara si fa ancora più tesa, le difese prevalgono sugli attacchi ma i kg di Jackson aiutano Chieti a rifarsi sotto (48-44 a 03:34 dall’ultimo mini break).
Nikolic suona la carica per i suoi ma 5 punti di fila di capitan Meluzzi portano la Lux a contatto (52-49 a poco più di un minuto da fine quarto).
La difesa di Chieti è da applausi ed una bomba poderosa di un super Amici riporta al trentesimo il match in parità (52-52).

Sims realizza da oltre l’arco ma Marcius e Maglietti pareggiano subito i conti (55-55).
Roma trova in un ispiratissimo Maglietti il perno del proprio attacco, Chieti fatica a realizzare e a 02:48 dal termine, sul timeout di coach Maffezzoli, il risultato è di 68-62.
Chieti è confusionaria in fase offensiva e capitola in fase difensiva sotto l’estro di Maglietti e i centimetri di Marcius: a 00:21 coach D’Arcangeli chiama timeout (74-64).
Il canestro spalle a canestro di Amici fa attestare il punteggio sul 74-66.

 Stella Azzurra – Lux Chieti Basket 1974 74-66 (19-17; 43-30; 52-52)

Stella Azzurra 74: D’Ercole 10, Maglietti 18, Chiumenti 3, Visentin 2, Dambrauskas 5, Barbante 2, Menalo 0, Raspino 13, Salvioni NE, Innocenti NE, Marcius 8, Nikolic 13.

Lux Chieti Basket 1974 66: Bartoli 3, Dincic 1, Sims 12, Meluzzi 7, Graziani 2, Tsetserukou 7, Klacar NE, Jackson 13, Amici 21, Cocciaretto NE.  

Federico Ionata – Staff Comunicazione Lux Chieti Basket 1974

Ultimi ARTICOLI

Dobbiamo lavorare sodo e reagire

Dobbiamo lavorare sodo e reagire

In vista dell'ostica trasferta di Udine, abbiamo scambiato quattro chiacchiere con coach Rajola. Quattro sconfitte negli ultimi 4 turni. Einstein diceva: “La creatività nasce dall’angoscia come il giorno dalla notte oscura. È nella crisi che sorgono l’inventiva, le...

Mokambo al lavoro, arriva la capolista!

Mokambo al lavoro, arriva la capolista!

Dopo il ko esterno contro Ferrara, la Mokambo si prepara a difendere il fortino PalaTricalle contro la corazzata Forlì. La compagine forlivese, al netto di tre vittorie in altrettanti incontri, occupa al momento il primo posto in classifica in coabitazione con Cento...

Ilia Boev è un nuovo giocatore della Chieti Basket

Ilia Boev è un nuovo giocatore della Chieti Basket

Il centro russo di formazione italiana di 208 cm per 110 kg proviene da Cantù (0,8 ppg e 1,5 rpg). Il giovane 2001 prodotto del settore giovanile di Cantù (PGC) arriva in Italia nel 2017 e si è subito messo in mostra nella Next Gen Cup. Nella stagione 2020-2021, il...

Solo vincendo possiamo allontanarci dalla zona playout

Solo vincendo possiamo allontanarci dalla zona playout

Raggiunto dai nostri microfoni dopo il turno di sosta, l’assistant coach Di Paolo inquadra il momento in casa Lux in vista dell’importante sfida casalinga contro San Severo. Come si è allenata la squadra in questa settimana di pausa forzata dall'attività agonistica?...

Sfida ai leoni bizantini

Sfida ai leoni bizantini

Archiviato il turno infrasettimanale con il nefasto match contro Forlì, per la Lux è tempo di preparare la prossima difficile sfida: al PalaTricalle Sandro Leombroni infatti andrà in scena l’importantissimo match contro l’Orasì Ravenna. La compagine guidata da coach...

Contro il talento serve un cuore enorme

Contro il talento serve un cuore enorme

Nonostante prosegua il momento non brillante in casa Chieti, non è di certo tempo di leccarsi le ferite: domenica si giocherà contro la corazzata Udine. Il talentuosissimo club friulano, guidato dal guru Bonciolli, è una compagine dall’incommensurabile talento. La...

Blackout fatale, Chieti crolla al PalaLeombroni

Blackout fatale, Chieti crolla al PalaLeombroni

Chieti, complice un quarto quarto finito 18-32, incappa nella quarta sconfitta consecutiva. Per Chiusi, i migliori realizzatori sono Bolpin e Medford (22 punti) , ai teatini non bastano i 19 di Jackson. L’avvio di gioco vede una Mokambo molto cinica, capace di far...

Vogliamo vincere, dobbiamo essere continui

Vogliamo vincere, dobbiamo essere continui

Siamo giunti a mercoledì e tutto è ormai pronto per la sfida di questa sera contro Chiusi. Coach Rajola, dopo una breve analisi del ko di domenica, ci introduce al match odierno. Cosa non ha funzionato nel ko interno contro Rimini? Purtroppo nel primo tempo abbiamo...