Lux Chieti official logo - bianco

I COMUNICATI UFFICIALI DELLA LUX CHIETI BASKET

GIVOVA SCAFATI – LUX CHIETI 1974 78-63

Mag 23, 2021 | Comunicati stampa

GIVOVA SCAFATI – LUX CHIETI 1974 78-63

La Givova Scafati conquista gara 1 dei play off battendo la Lux Chieti 78-63.

Al PalaMangano va in scena la prima partita della serie di play off di A2 tra la Givova Scafati e Lux Chieti.

La Lux Chieti ritrova gli infortunati Davide Meluzzi e Penny Williams mentre Scafati presenta subito il nuovo arrivato, ex Cantù, Frank Gaines.
Nonostante il quintetto da categoria superiore da parte dei padroni di casa il primo quarto viene giocato in pieno equilibrio con coach Maffezzoli che ruota tutti i suoi giocatori a disposizione. Dopo i primi 10’ di gioco sono i campani a guidare il match 19-14.
Nel secondo quarto la partita entra nel vivo. Williams si fa sentire dalla lunga distanza con una tripla che permette ai biancorossi di rimanere staccati solo di 4 lunghezze.
Gaines dopo aver fatto vedere qualcosa già nel primo quarto ora realizza dai 6,75, e forse anche più, un canestro che da il largo ai campani. Scafati ora alza il ritmo in campo e si ritrova avanti di 13 punti con un super Benvenuti che domina sotto canestro.
La Lux Chieti non riesce a contrastare le sfuriate gialloblù e accusa fisicamente andando al riposo lungo sotto di 15 lunghezze 42-27.
Gaines è l’uomo in più dei campani, il neo acquisto, realizza canestri da categoria superiore tenendo a debita distanza i ragazzi di coach Maffezzoli. La stanchezza fisica prende il sopravvento nei teatini che dopo la terza sirena di giornata si ritrovano sotto di 22 lunghezze 63-41.
La Lux Chieti non ci sta e, nonostante la stanchezza, reagisce con il suo americano Williams che scuote i suoi caricandosi i compagni sulle spalle e costringendo coach Finelli al timeout ad inizio di ultima frazione. I biancorossi ora sono sul -17 ma Scafati tiene in mano le chiavi del match. Chieti dimostra sicuramente di giocare sempre fino all’ultimo come già visto durante tutta la stagione e nonostante il bonus falli esaurito gioca comunque il suo miglior quarto di giornata dando filo da torcere ad una scafati ormai già sicura della vittoria.
Graziani spara da 3 punti portando i suoi sul -13 che diventa -11 con il 2/2 dalla lunetta di Sodero. Adesso l’inerzia è dalla parte degli ospiti ma le distanze in campo sono troppe e Chieti non riesce più a recuperare. Rossato in campo aperto mette il punto definitivo sul match di oggi. Nonostante gli obiettivi diversi e un match quasi sempre in salita onore ai ragazzi di coach Maffezzoli che fino all’ultimo non hanno mai mollato e smesso di giocare. La Givova Scafati si aggiudica gara 1 e tra 48 ore è già tempo di gara 2 sempre al PalaMangano.

TABELLINI:
https://netcasting3.webpont.com/?ita2_a_ply_3

Ultimi ARTICOLI

A Nardò per continuare a crescere

A Nardò per continuare a crescere

In preparazione alla partita di domenica contro Nardò, coach Maffezzoli ha condiviso con noi i suoi pensieri circa la situazione attuale in casa Lux. Prima vittoria stagionale e primo successo davanti al suo pubblico… quali sono state le sue sensazioni?  Finalmente è...

Caccia al toro!

Caccia al toro!

Archiviata l’importantissima vittoria interna contro Chiusi, per Chieti non è tempo di ricordi: domenica, al PalaPentassuglia di Brindisi, la Lux affronterà la Next Nardò. Il team salentino ha conquistato la sua prima promozione in A2 grazie alla vittoria nella serie...

Chieti risponde presente!

Chieti risponde presente!

Cuore, grinta, muscoli e fosforo: sono questi gli ingredienti della prima vittoria stagionale della Lux Chieti Basket 1974.Prestazione sontuosa da parte degli uomini di coach Maffezzoli, ablissimi a bloccare le principali bocche da fuoco offensive della compagine...

Lavorare e stare insieme!

Lavorare e stare insieme!

In vista dell’attesissimo incontro casalingo contro la capolista Chiusi, coach Maffezzoli ci racconta la situazione in casa Lux.   Cosa ha detto ai suoi ragazzi negli spogliatoi dopo il match con Roma? Dopo la partita diciamo che più che le mie di parole, ci sono...